Rimozione 2° gesso: parte la terza fase

Dopo un altro mesetto di gesso in cui era consentito un carico fino al 50%, finalmente mi reco in ospedale per rimuoverlo definitivamente.
Dopo oltre 70 giorni di immobilizzazione dell’arto la caviglia è praticamente inchiodata e il polpaccio la metà rispetto all’altro (ma di questo non mi preoccupo perchè il muscolo si riprenderà velocemente).
Il frettoloso ortopedico che mi “visita” mi dice che è tutto ok. In pratica si limita ad osservare velocemente il piede e le lastre che mi hanno fatto fare poco prima.
Mi prescrive un tutore a stivaletto con cui dovrei camminare per due settimana, aiutandomi con 1 stampella, e poi solo col tutore fino al prossimo controllo prenotato dopo 40 giorni.
Una volta procuratomi il tutore inizio a “camminare”. Inizialmente con 2 stampelle e poi, a fatica, solo con 1.
A oggi è passata più di una settimana da quando ho iniziato e se non prendo degli antidolorifici non carico quanto dovrei.
Con tachipirina 1000 o simili, riesco a “camminare” utilizzando una stampella. Nei passi che faccio per casa cerco di non appoggiarmi troppo alla stampella per caricare il più possibile il piede ma il dolore spesso è molto forte, soprattutto sulla caviglia che, rimasta bloccata tanto tempo, deve sopportare di nuovo il peso di tutto il corpo.
Nel frattempo scrivendomi via mail col mio ortopedico (quello cioè che mi operò)  ho prenotato un ciclo di idrokinesiterapia per vedere di iniziare a sbloccare un po’ l’articolazione.
Ovviamente il piede è gonfio, in particolare la zona caviglia e la parte in cui hanno operato. La sera, dopo il carico, di più.
Tra due giorni partirò con la terapia in acqua e nel fine settimana vedrò il mio ortopedico così magari potrà togliermi alcuni dubbi: è normale che continui a esser gonfio? (presumo di si), è normale che se non tengo l’arto in scarico continui ad arrossarsi? (anche se non come quando avevo il gesso), è normale sentire così dolore? Quanto devo sforzarmi a camminare? Per quanto tempo? Ecc…. Tutte cose forse banali che però all’ospedale durante la visita “della mutua” non ti dicono perchè per loro è tutto scontato. Andando a pagamento da chi mi ha operato chiarirà, spero, alcuni dubbi.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...